NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Giovedì, Ottobre 17, 2019

Free Premuim Templates by BIGTheme

Mattoni dai fanghi di depurazione, l’ok dell’Europa

SANNAZZARO - La Comunità Europea “bacia” Sannazzaro grazie ad un innovativo progetto pilota nato dalla collaborazione tra la società Tirsi s.r.l, azienda leader nel trattamento  e valorizzazione dei fanghi biologici e di altre biomasse, ed Ecofor di Voghera, produttrice di materiali per l’edilizia, dando luogo ad una nuova società denominata Argitek, finalizzata alla valorizzazione di prodotti innovativi per l’edilizia.

“Con l’impiego di opportuni consorzi batterici selezionati e “coltivati in casa”, spiega Giovanni Allevi socio della Tirsi capofila del progetto, abbiamo messo a punto un processo industriale, coperto da brevetto europeo, per la preparazione di un prodotto innovativo che aggiunto in opportune quantità all’impasto argilla-sabbia per la preparazione di laterizi è in grado di aumentare la capacità isolante degli stessi e di diminuire in modo significativo il consumo di metano necessario per la cottura dei laterizi e una riduzione delle spese di trasporto del materiale in uscita dalla fornace. L’idea di questo nuovo mattone si è concretizzata circa 5 anni fa e va nella giusta direzione delle esigenze del mercato per laterizi maggiormente dotati di potere isolante con l’ulteriore vantaggio di una via di smaltimento di rifiuti organici in modo innovativo. La figlia Michela, la quale si occupa di estendere la conoscenza del progetto, fa presente che lo studio e la ricerca è stato oggetto di un finanziamento della Regione Lombardia nell’ambito di bandi finalizzati alla messa a punto di progetti innovativi. I risultati della ricerca e la loro applicazione pratica sono stati presentati in sede di Comunità Europea nell’ambito del progetto Horizon 2020 e, in tale sede sono già stati giudicati “eccellenti e meritevoli di essere finanziati”. Horizon 2020 è un bando europeo nato con lo scopo di finanziare e sviluppare i progetti più meritevoli e innovativi presentati dalle piccole e medie imprese in modo da favorirne la diffusione e l’applicazione pratica in tutto l’ambito europeo. L’Europa ha intravisto in questa  idea innovativa la possibilità di creare  una precisa filiera, riproducibile a livello europeo e quindi applicabile in qualsiasi Paese della comunità. La tecnologia studiata e messa a punto dall’azienda sannazzarese Tirsi avrà certamente un notevole interesse in un’ottica sempre più orientata al risparmio energetico in campo edilizio ed alla applicazione di nuove tecnologie alternative per lo smaltimento razionale di rifiuti a componente organica. La nuova tecnologia, frutto di una paziente attività di ricerca dell’azienda Tirsi, apre nuovi orizzonti al possibile riciclo di rifiuti organici più razionale anche sotto l’aspetto ambientale, mediante una via alternativa allo spandimento dei fanghi biologici ed altri rifiuti organici a beneficio dell’agricoltura. 

The best bookmaker bet365

The Best bookmaker bet365 Bonus